Espace Trail 3000 Montgenèvre

Unico in Francia! L'Espace Trail 3000 de Montgenèvre comprende 12 percorsi, ovvero più di 200 km di sentieri segnalati e sicuri, compresi due percorsi invernali.

Espace Trail 3000, nel cuore della località turistica del Monginevro, è composto da 12 percorsi Trail, dai principianti agli esperti ma anche per escursionisti con più di 200 km di sentieri segnalati da esplorare ed esplorare ricchi ambienti naturali con un tema orientato verso patrimonio storia militare così come l'ambiente geologico.

Le partenze e gli arrivi sono all'Espace Prarial, nel centro della località di Montgenèvre. È possibile trovare una sala Hors-Sac, spogliatoi e servizi igienici, vicino al negozi per un maggiore comfort dopo le tue uscite.

Oggi il resort propone un prodotto Trail completo, rispondente a tutte le pratiche, con un doppio evento invernale ed estivo, e un sito dedicato agli amanti dei grandi spazi aperti, sia attraverso la pratica sportiva e il superamento meta di escursionisti che possono trovare qualcosa per evadere anche sui sentieri segnalati.

Questi 12 percorsi permanenti numerati da 1 a 12 e di diversi livelli di difficoltà (verde, blu, rosso e nero) attraversano per quasi 200 km un inestimabile patrimonio naturale vario, minerale o boschivo, resti geologici riconosciuti a livello internazionale e patrimonio storico militare.

Tutti questi percorsi sono stati validati e tracciati durante test come il Trail du Chenaillet. L'obiettivo è duplice: fornire questi spazi a famiglie e atleti, principianti o esperti, e portare insieme ciclisti, escursionisti e corridori nel cuore di un vero e proprio spazio sportivo outdoor.

L'Espace Trail 3000 de Montgenèvre si unisce al Col des Acles, l'area Trail dei nostri amici italiani di Bardonecchia per creare un enorme parco giochi franco-italiano per trail runner e walker. trova i segni sulla mappa e sul terreno.

Adotta l'atteggiamento giusto!

Seguire la segnaletica ETM, il numero corrisponde ai diversi percorsi da 1 a 12. Sulle parti comuni possono essere presenti più numeri sullo stesso pittogramma, il colore del numero corrisponde alla difficoltà del percorso. Su alcuni settori verrà eseguita una marcatura con vernice corrispondente al colore della linea.
Non tagliare i sentieri, non gettare i tuoi imballaggi, evitare l'inquinamento acustico, soprattutto se vuoi osservare la fauna selvatica.
Impara a condividere il tuo parco giochi con mountain bike, escursionisti e infine altri utenti dell'Espace Trail 3000 e soprattutto non incrociare mandrie di animali mentre corri.

SCOPRI i sentieri e i percorsi con le tracce GPX

1 - Sentiero della salute del bosco del Sestriere | 6 km e 125 m + - tempo stimato da 45 'a 1h30
Dall'Espace Prarial si lascia il versante francese verso l'albero di arrampicata e si attraversa un magnifico bosco di larici per 3 km (quasi pianeggiante, vedi pianura discendente) per raggiungere il belvedere e una vista mozzafiato sull'alta valle della Durance e sui forti Briançonnais. Al ritorno si prende un piccolo sentiero (sentiero della salute) sempre nel bosco.
Percorso ideale per riprendere a correre, al mattino come al pomeriggio perché molto ombreggiato.
Snow Trail viene eseguito in inverno nella Winter Multi-Activity Zone e utilizzato dallo Sky Race Solidaire in estate.

2 - Le Tour du Bois | 9 km e 320 m + - tempo stimato da 1h00 a 2h00
Dall'Espace Prarial si parte sul versante francese verso il ramo tree climbing. Dopo circa 1,5 km svoltare a destra e scendere in località “Pierre Verte”. Prendere una larga pista forestale a destra. La salita al belvedere sarà sempre su traccia in un bosco di abeti rossi e abeti bianchi molto rari nella nostra regione. Dopo una vista mozzafiato sull'alta valle della Durance e Briançon, puoi tornare attraverso il percorso sportivo del percorso 1.
Percorso ideale per scoprire il Sentiero.
Snow Trail in inverno a seconda delle condizioni della neve.

3 - Il giro dei forti alla scoperta dei forti di Giano e Gondrans | 17,5 km e 790 m + - tempo stimato da 2h30 a 4h30
Dall'Espace Prarial si parte sul versante francese verso il ramo tree climbing. 200 m dopo, prendere la pista Janus per circa 2 km. Imboccherai quindi un sentiero militare che ti condurrà al passo Janus, ancora in salita a volte molto ripido per raggiungere finalmente il forte Janus da una pista con un magnifico panorama degli Ecrins. Il ritorno al passo può essere fatto da un piccolo sentiero aereo su una linea di cresta o dal sentiero di andata per i meno spericolati. Dal passo un bellissimo e molto più ondulato percorso vi porterà attraverso tutti i forti per raggiungere il Col des Gondrans e infine la discesa che vi riporterà sulla pista di Janus. Si può rientrare attraverso la valle della Durance e dal Bike Park il ritorno avverrà tramite il tracciato di andata. Il markup sotto il Janus sarà rinforzato con vernice rossa.

4 - Scoperta geologica di Le Chenaillet | 14,5 km e 910 m + - tempo stimato da 2h45 a 5h00
Partenza identica al percorso 3 fino alla partenza della seggiovia dell'Osservatorio. Quindi il percorso prenderà il sentiero geologico lungo le sorgenti della Durance fino al Col des Gondrans per salire il sentiero tematico di Chenaillet. La discesa avverrà attraverso la verde valle della Dora al limite del confine italiano per raggiungere la località. Anche qui il markup sarà rinforzato con vernice rossa.

5 - Il chilometro verticale di Chaberton | 3,5 km 1000 m + - A / R = 16 km e 1350 m + - tempo stimato 50 'alle 2h00
Partenza sul versante italiano dal vicolo lungo la strada nazionale dall'Ufficio del Turismo. Risalirai la valle di Baisses sotto un bosco di larici. La partenza del km verticale sarà nei pressi della seggiovia Rocher Rouge dopo aver attraversato il torrente. Segnaletica specifica per la partenza e l'arrivo e ogni 200 m +. Avvertimento ! 5 km di riscaldamento per arrivare alla partenza. Salita molto minerale di 3,5 km lineari per 1000 m + sullo Chaberton, soprannominato la corazzata delle nuvole. Vista mozzafiato a 360 °. La discesa avverrà tramite il percorso di salita. In totale 16 km andata e ritorno, un vero circuito di Sky Running!

6 - Le creste di Chalvet | 13 km e 850 m + - tempo stimato da 1h40 a 3h30
Partenza verso l'Italia identica al percorso 5 che seguiremo per 3 km fino all'incrocio delle bergeries des Baisses. Questo percorso riprende in pieno il circuito Trail della Sky Race (formato breve della manifestazione), è un percorso molto vario con bellissimi attraversamenti di prati alpini. Dal passo Lauze, passaggi molto aerei e minerali sulla cresta ma non pericolosi. Su un balcone che si affaccia sulla valle della Clarée, questo percorso vi farà toccare anche le vette degli Ecrins e della valle della Durance. La discesa è veloce e tecnica nella sua prima parte, molto più distensiva entrando nel bosco con possibilità di avvistare cervi. Un corso potente! Un vero sprint in montagna!

7 - La Chaberton Sky Race | 42 km e 3000 m + - tempo stimato dalle 6h00 alle 12h00
Pour les adeptes de sky running, ce tracé emprunte en totalité le parcours phare de l’épreuve des Sky Runners Séries de Montgenèvre. Comme pour la verticale du Chaberton, il faudra aller au sommet du Chaberton. C’est seulement au retour, au col du Chaberton, qu’il faudra partir à droite direction l’Italie jusqu’à l’intersection du col Désert. La montée au col se fera tout d’abord sur de belles pelouses (point d’eau à 20 minutes de l’intersection) avant de sortir au sommet par un versant minéral. Ensuite une belle traversée sur un plateau très sauvage (retour en France) vous conduira aux chalets des Acles (point d’eau aux chalets du haut) par une descente dans un torrent très technique. La remontée sur Montgenèvre se fera par le vallon de l’Opon avant de terminer sur les crêtes des Trois Fournéous et descendre en station. Ce sera vraiment le parcours le plus difficile et technique de l’Espace Trail 3000 et sans nulle doute la vitrine de cet espace. Une bonne condition physique, une tenue vestimentaire et une alimentation adaptées sont vivement conseillées pour ce type de parcours, ainsi qu’une prise de météo très précise. Ce parcours pourra se faire aussi en deux étapes avec un arrêt en gîte à Plampinet dans la vallée de la Clarée, en descendant depuis les Acles. La remontée pourra se faire par le parcours 8.

8 - La Val Sky Race | 32 km e 1600 m + - tempo stimato dalle 4h00 alle 8h00
Un altro percorso che riprenderà integralmente il nuovissimo tracciato della Sky Race del Monginevro e vi farà scoprire la bassa valle della Clarée e le sue frazioni. Da Montgenèvre dovrai seguire i percorsi 1 e 2 fino a Pierre Verte da una pista larga. Da questo punto si scende alla frazione di Alberts (punto d'acqua), un magnifico villaggio nel comune di Montgenèvre. Un piccolo sentiero sulla riva sinistra della Clarée ti porterà fino al Pont de la Draye (punto d'acqua), da lì sarai sul percorso della Val Sky Race. Dopo aver attraversato la strada si prende una pista in sponda destra e poi un sentiero nel bosco che porta a Plampinet (punto d'acqua). Da Plampinet, prendere il sentiero degli scoiattoli per raggiungere gli chalet Acles (punto d'acqua). Sarà quindi lo stesso percorso del percorso 7 per raggiungere Montgenèvre. Percorso meno tecnico del 7 ma comunque impegnativo vista la sua lunghezza.

9 - La Valdor | 20 km e 1400 m + tempo - stimato dalle 3h30 alle 6h00
Essendo il Valdor la contrazione della Val des Prés e del Col de Dormillouse, per gli amanti del dislivello, il percorso segue il percorso del corso 8 fino al ponte Draye. Da lì si andrà a destra sul ciglio della strada per un centinaio di metri, poi su una pista e infine in una zona molto minerale per un sentiero molto ripido in direzione di Dormillouse e Lauze (attenzione al sentiero del pas de la Vietata la fanfara), il sentiero si snoderà tra prati, attraversando un bosco di larici prima di uscire sui pascoli e sul passo della Dormillouse. Lì unirai le linee 7 e 8 per raggiungere Montgenèvre attraverso i tre Fournéous, cioè più di 1300 m + su circa 4 chilometri, per le linee 8 e 9 sarà anche possibile una partenza dal campeggio Boulogne aux Alberts o dal ponte Draye.

10 - Le Rocher Diseur | 7,5 km e 340 m + - tempo stimato da 1h00 a 2h30
Andate verso la chiesa e salite in cima al paese lungo la strada. Poi si svolta a sinistra per raggiungere i piedi del bosco del Suffin, tenendosi sempre a sinistra su pista forestale. Si prende un piccolo sentiero a destra che da lì si inerpica in un bosco per unirsi a un altro sentiero a sinistra che vi condurrà ad un magnifico punto panoramico sulla valle della Durance e sulla città fortificata di Briançon. Prendete una bella pista forestale in balcone dietro di voi (attenzione, attraverserete i percorsi 6, 7, 8 e 9) che vi condurrà allo chalet des Terrasses per scendere al resort attraverso un ripido sentiero per 500 me più agevolmente in seguito. Si tratta di un percorso che, a seconda delle condizioni della neve, può essere svolto anche in inverno perché è un corso di ciaspolate frequentato dai professionisti della località.

11 - Le Tour du Chenaillet | 20 km e 850 m + - tempo stimato dalle 3h00 alle 6h30
Direction le petit village de Clavière, juste en dessous de Montgenèvre, prendre une piste large en bordure de golf sur environ 2 km dans une petite clairière au dessus du village, vous rentrez là en Italie. Prendre le sentier qui part sur votre droite, vous traversez des pistes de ski alpin pour rejoindre les chalets d’alpage de la Coche (fromagerie excellente). Suivre la piste à main droite qui vous conduira au village de Sagna Longua, après la traversée du village continuer la piste toujours à droite sur environ 3 km. Attention, en forêt intersection à droite (plusieurs intersectons, prendre la dernière qui est en faite le parcours n°7 remontant de Césana). A partir de là, suivre la direction 7 et 11 pour vous rendre au refuge Mautino (ouverture de mi-juin à mi-septembre, polenta excellente) prendre le sentier qui monte derrière le refuge assez raide au départ en direction du lac Saurel. Arrivé sur la piste, le lac Gignoux est en contre bas et retour en France par la cabane des douaniers après une belle traversée minérale sous le massif du Chenaillet avec en toile de fond le massif des Ecrins. A partie de là, la descente se fait en bordure des pistes de ski alpin de Montgenèvre pour une arrivée en douceur sur le d=front de neige après avoir longé sur 2 km les sources de la Durance, c’est certainement le parcours italien des itinéraires de l’ETM 3000.

12 - Le Gole di San Gervasio | 9 km e 350 m + - tempo stimato da 1h30 a 4h00
Le départ est identique au parcours n°11. Direction le petit village de Clavière juste en dessous de Montgenèvre, prendre une piste large en bordure de Golf sur environ 2 km dans une petite clairière au dessus du village, vous rentrez là en Italie. Continuez à descendre en direction de Clavière par un sentier qui traverse les pistes de ski. Vous passez en bordure de la Doire, arrivée en deuxième télésiège prendre la piste qui part à main droite et suivre la piste qui vous conduira au retour du Pont Tibétain. Passage très spectaculaire sous le Pont Tibétain et descente par des escaliers en bétons dans les gorges. Belle cascade sur votre droite, vous descendez encore au plus profond de la gorge pour être en bordure du torrent, que vous traversez à deux reprises sur des passerelles bois. Après la deuxième passerelle, vous prendrez à main gauche un petit sentier très raide qui vous conduira au départ de l’entrée de pont Tibétain que vous laisserez sur votre gauche pour sortir ensuite sur un grand parking dans le village de Clavière. après avoir traversé en amont du télésiège du départ , vous remontez dans le village de Clavière que vous traversez par la rue centrale jusqu’au torrent de Rio Secco. Remontez le long du torrent rive Clavière et après avoir traversé par trois fois le torrent, vous remonterez par la piste du vallon des Baïsses pour revenir sur Montgenèvre.
Sicuramente il percorso più spettacolare e inaspettato dell'ETM 3000. Attenzione a non farlo in caso di temporali o forti precipitazioni!

Buoni consigli e attrezzature

Ti evolverai sotto la tua responsabilità in montagna o anche in alta montagna con la salita per i più arditi dello Chaberton 3131 m. L'Espace Trail 3000 è sicuramente uno degli spazi di trail più alti in Francia.
Informati sulle previsioni del tempo prima di partire per i percorsi rosso e nero dell'ETM.
La tua attrezzatura deve essere adattata: più leggera sui percorsi verde e blu ma con lo stesso una lattina da 50 cl maxi e una giacca a vento.
Sarà molto più consistente sulle piste rosse e nere dove è richiesta l'attrezzatura da montagna. In un piccolo zaino adatto alla corsa troverai gel energetici, una riserva d'acqua di almeno un litro (nessun punto d'acqua o pochissima sui percorsi in alta quota) una giacca impermeabile con cappuccio, una coperta di sopravvivenza, un fischietto, una mappa IGN 3536R che copre tutti i percorsi, alcune ricompense e riflessioni, un telefono e una lampada frontale possono essere utili alla fine dell'estate.

Menu